Come fare Trading online

Come fare trading online

Il trading online è una forma di investimento piuttosto conosciuta, secondo alcune stime infatti sono circa sei milioni gli italiani che hanno aperto un conto online e che eseguono operazioni di trading.

Trading online: cos’è e come funziona

Il servizio di trading online viene offerto da istituti finanziari riconosciuti e certificati dalla Consob, l’organo preposto al controllo di questo tipo di attività. Le piattaforme che permettono alle persone di investire online offrono un programma che, grazie ad una buona connessione internet, consente ai trader di osservare l’andamento di numerosi mercati borsistici, sia italiani che esteri, oltre alla possibilità di aprire e chiudere posizioni in pochi secondi.

Coloro che hanno intenzione di investire in CFD e sul mercato del Forex devono innanzitutto iscriversi e aprire un account ad una di queste piattaforme di trading online che sono conosciute anche con il nome di broker.

Quando si sceglie la società di trading online a cui affidare i propri risparmi è bene verificare che questa sia inserita nella lista delle piattaforme che offrono servizi finanziari online riconosciute dalla Consob.

Il mondo del trading online è intuitivo e, al contempo, complesso; coloro che decidono di aprire un account devono avere una formazione, anche basilare, dei principali strumenti finanziari e delle regole fondamentali del trading.

Ogni investitore, sia esso un veterano sia esso un principiante, prima di investire i propri risparmi acquistando CFD sul mercato delle valute deve avere ben chiari quali sono gli obiettivi da raggiungere e quali i rischi che si è disposti a correre.

Trading online: come iniziare

Trading online: come iniziare

La fase di pianificazione degli investimenti prevede che venga stabilita la somma di denaro da destinare al mercato borsistico. Quando si è alla prime armi conviene cominciare con poche centinaia di euro per evitare di imbattersi in ingenti perdite; solo dopo aver compreso il funzionamento del trading online e aver preso una significativa confidenza con i principali strumenti finanziari è possibile aumentare le cifre da investire, da poche centinaia a poche migliaia.

Per capire qual è la quota dei risparmi di una persona che possono essere destinati agli investimenti finanziari, è necessario ricordare una semplice regola secondo la quale non si deve mai destinare più del 10% del proprio capitale alle attività di investimento.

Dopo aver fissato le strategie da seguire è necessario acquistare manuali e testi che parlano di trading online e che permettono al neo-investitore di acquisire le conoscenze necessarie per investire in modo consapevole, riducendo notevolmente il rischio di perdere tutto il capitale impegnato nei mercati finanziari.

Una delle scelte più importanti che riguardano il trading online riguarda la scelta del broker a cui affidare proprio risparmi. Oltre a scegliere una piattaforma certificata che possa mettere l’utente al riparo da truffe e brutte sorprese, un altro requisito che va tenuto in considerazione quando si sceglie il broker finanziario riguarda le commissioni e lo spread.

Generalmente conviene affidarsi a brokers che non prevedono la presenza di commissioni; lo spread invece è inevitabile ed equivale al compenso che spetta alla piattaforma per i servizi offerti, tuttavia si tratta di una cifra che non è uguale per tutti e, in tal senso, conviene scegliere una realtà di trading online che abbia percentuali di spread basse rispetto alle dirette concorrenti.

Chi si avvicina al mondo del trading in CFD per la prima volta deve sapere che il più grande nemico di questo tipo di investimenti è l’aspetto psicologico. Un bravo trader infatti sa aspettare il momento giusto, sia per aprire che per chiudere una posizione, senza farsi prendere dalla smania di guadagnare o dalla paura di perdere.

Please follow and like us:
error

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *